Mob. +39 392 9734047

10 cose che non sai sulla pizza

  • Blog

10 cose che non sai sulla pizza

Ecco alcune curiosità e aneddoti sul cibo più amato al mondo

10 cose che non sai sulla pizza te le sveliamo noi! L’Italia è la patria di questo cibo e tutti nel nostro paese sono appassionati di pizza. La si consuma per una pausa pranzo veloce e appetitosa, in compagnia di amici o anche quando non si hanno idee su cosa mangiare a cena.

La pizza, la vera pizza italiana, è un grandissimo "salvacene" e sono tantissimi coloro che non si stancherebbero mai di mangiarla. Nonostante l’amore che proviamo per questo piatto nazionale, esistono alcune informazioni sulla pizza che, forse, non tutti sanno.

Un solo amore, tante curiosità!

10 cose che non sai sulla pizzaNoi di Delizie del Laboratorio, pasticceria artigianale Milano Pero, vogliamo rendere omaggio al piatto più amato non solo dagli italiani, ma in tutto il mondo. Vogliamo rendere onore al Made in Italy, soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo attraversando in queste settimane.

  1. La nascita della pizza. La pizza come la conosciamo oggi è nata a Napoli. Tutti conosciamo la storia della pizza Margherita, creata nel 1889 da Raffaele Esposito e dalla moglie Rosa Brandi per rendere omaggio alla Regina Margherita: una perfetta rappresentazione della bandiera italiana! Non tutti però forse sanno che la pizza ha origini ben più antiche. Si pensa infatti che già gli Etruschi consumassero un antenato della pizza moderna;
  2. Quanto saresti disposto a pagare una pizza? È proprio vero che l’amore per la pizza non conosce confini e, a quanto pare, non conosce neanche limiti di spesa! La pizza più costosa risale al 2009 quando il programmatore Laszlo Hanyecz per due pizze ordinate su Internet e consegnate a domicilio ha pagato ben 10mila Bitcoin, ovvero la bellezza di 126 milioni di Euro. Doveva desiderare davvero tanto quelle pizze!
  3. Pizza a stelle e strisce. USA e pizza hanno un profondo legame che nemmeno noi italiani possiamo negare questo fatto. Non tutti sanno che la prima pizzeria di New York è stata aperta nel 1905 grazie a Gennaro Lombardi, un emigrante italiano, dopo appena 15 anni dall’invenzione della Margherita. Ad oggi la pizza più amata negli Stati Uniti è la pepperoni, ovvero quella con il salame piccante.
  4. Pizza Patrimonio UNESCO. Ebbene sì, tra i patrimoni UNESCO si annovera anche la pizza, o meglio “l’arte del pizzaiuolo napoletano”. Nel 2017 quest’arte è entrata ufficialmente a far parte del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità UNESCO. Un grandissimo riconoscimento non solo per un piatto italiano, ma per un importante pezzo della nostra tradizione.
  5. Prima di Google, c’era la pizza! Ebbene sì, l’inventore di Google, Sergey Brin, ben prima di dare vita al colosso che oggi noi tutti conosciamo, mise in piedi un altro tipo di business. Ideò un modo per ordinare la pizza su Internet utilizzando il fax presente nei ristoranti. Purtroppo l’invenzione si rivelò essere un disastro clamoroso. Forse il mondo non era ancora pronto a questa tecnologia, ma oggi almeno abbiamo Google!
  6. La prima pizza venduta online. Rimaniamo negli Stati Uniti e scopriamo un’altra curiosità. La primissima pizza venduta online fu quella di Pizza Hut. Correva l’anno 1994 quando un punto vendita a Santa Cruz della famosissima catena americana Pizza Hut inaugurò il sito Web grazie al quale si poteva ordinale online la pizza desiderata.
  7. Hai mai provato la dieta della pizza? Non stiamo scherzando, tra le infinite diete esiste anche quella della pizza. Si tratta di un regime ipocalorico da 1200 kcal della durata di una settimana, durante il quale è possibile consumare pizza a pranzo o a cena. Ovviamente non tutte le pizze sono ammesse. Si devono prediligere pizze ricche di verdure grigliate o con il solo pomodoro, al bando invece sono gli insaccati, la carne e le uova.
  8. Chi consuma più pizza? Non noi italiani! Per quanto possa sembrare strano non siamo noi italiani i maggior consumatori di pizza. Questo prima spetta agli Americani che si aggiudicano la medaglia d’oro con oltre 13kg di pizza a persona in un anno. Noi dobbiamo accontentarci della medaglia d’argento, poiché ne consumiamo “solo” 7,6 kg.
  9. Usare la stampante 3D per fare la pizza. Gli americani non smettono di stupirci! La NASA ha donato ben 125.000 dollari a una società per lo sviluppo di una stampante 3D in grado di realizzare una pizza perfettamente commestibile, ricorrendo ad elementi particolari come polvere ed acqua. Gli astronauti potranno così portarsi un pezzo di Italia durante le loro lunghe missioni spaziali.
  10. Pizza da museo. Negli Stati Uniti esiste un museo interamente dedicato alla cultura della pizza. Il museo si chiama Pizza Brain e si trova a Philadelphia: il suo ideatore, Brian Dwyer, è entrato a far parte del Guinness dei Primati come il più grande collezionista di cimeli provenienti dall’universo della pizza.

Pizza: un grande Made in Italy

Inutile negarlo, la pizza tiene alto il nome di noi italiani nel mondo e rappresenta tutta la creatività e la genuinità della cucina italiana. Questo Made in Italy è solo uno dei piatti di cui noi di Delizie del Laboratorio, pasticceria artigianale a Milano Pero, andiamo orgogliosi.

Non è quindi un caso se tra le nostre offerte salate puoi trovare anche diverse tipologie di pizza, perfetta da consumare con parenti, amici e anche in ufficio durante una pausa pranzo.

In attesa che tutto torni alla normalità, consulta i nostri servizi come il servizio catering, la consegna a domicilio e tutte le dolci preparazioni che realizzeremo per te: iniziamo a guardare avanti con maggior ottimismo, perché supereremo anche questo momento e torneremo più forti di prima!

10 cose che non sai sulla pizza - Made in Italy

Delizie del Laboratorio - P.IVA: 09602900962
Mob. +39 392 9734047 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
© 2018 - All rights reserved Sito realizzato da Made in Magic, Web Agency a Milano
Su questo sito usiamo solo cookies tecnici che non richiedono l'approvazione.